Un mare di rifiuti. Alle Cicladi recuperate 1,5 tonnellate in due ore

Un mare di rifiuti. Alle Cicladi recuperate 1,5 tonnellate in due ore
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Iniziativa di una associazione di subacquei

PUBBLICITÀ

Una tonnellata e mezzo di spazzatura tirata via dal mare in due ore. È il risultato di una immersione collettiva nei fondali delle isole Cicladi, in Grecia, compiuta da una associazione di sommozzatori che per sensibilizzare sui rischi dell'inquinamento marino, finora ha fatto lo stesso in altre 152 località.

A organizzare la discesa subacquea sull'isola di Serifos è stato il sindaco, promotore anche di un progetto ambientale che punta a proteggere le risorse locali.

Grazie all'opera dei volontari sono stati recuperati rifiuti tossici e nocivi, come delle batterie per auto, oltre a grandi quantità di pneumatici, rottami metallici e materiali di ogni tipo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'inquinamento da plastica degli oceani al centro del vertice del Wto

Roma: temperature alte, prima domenica al mare a febbraio

Orso M90 abbattuto in Val di Sole: protesta degli animalisti a Trento