Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Macedonia del Nord domenica al ballottaggio

Macedonia del Nord domenica al ballottaggio
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo un primo turno segnato dalla scarsa affluenza alle urne, gli elettori della Macedonia del Nord domenica tornano al voto per il ballottaggio delle presidenziali, in una consultazione che ha tenuto al centro i temi dell'ingresso nell'Unione europea e nella Nato, ma che non pare abbia suscitato grandi aspettative.

I macedoni sono divisi tra gli scettici e gli ottimisti. I primi convinti che le cose non cambieranno, nemmeno cambiando uomini e partiti; e con i secondi che al contrario si attendono una accelerazione del processo di integrazione nell'Unione europea e nell'alleanza atlantica.

In corsa per la presidenza sono Stevo Pendarovski, sostenuto dai partiti della maggioranza centrista del premier Zoran Zaev, e Gordana Siljanovska, appoggiata dal principale partito di centrodestra. "Il rischio di non raggiungere il quorum si riduce: al primo turno abbiamo avuto una affluenza del 41,5 per cento quasi il 42 pe rcento, che è una percentuale molto bassa, ma l'entusiasmo che si riscontra da entrambe le parti, mi fa pensare che probabilmente il quorum sarà raggiunto nel secondo turno", spiega il politologo Albert Musliu.

Più ancora che di Nato e Unione europea, in campagna elettorale si è discusso dell'accordo con Atene che mette fine alla lunga disputa sul nome della ex repubblica yugoslava. Un'intesa si storica, ma ben lontana dal registrare apprezzamenti unanimi.