ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parigi saluta e celebra i suoi eroi: i pompieri che hanno salvato Notre-Dame

Parigi saluta e celebra i suoi eroi: i pompieri che hanno salvato Notre-Dame
Diritti d'autore
Christophe Petit Tesson/Pool via REUTERS
Dimensioni di testo Aa Aa

Emmanuel Macron celebra gli eroi di Notre-Dame

E' il giorno degli eroi all'Eliseo, salutati da tutta la Francia per conto del Presidente francese Emmanuel Macron che ha ricevuto una delegazione dei vigili del fuoco giovedì 18 aprile. I pompieri della Brigade de sapeurs-pompiers de Paris, che hanno lottato per 15 ore contro le fiamme per salvare la cattedrale di Notre-Dame- patrimonio mondiale- erano visibilmente commossi durante la cerimonia di premiazione per "il coraggio e la dedizione" mostrate. Nello stesso giorno, analoga cerimonia si è tenuta sul piazzale dell'Hotel de Ville, il comune di Parigi nel cuore della capitale, promossa dalla sindaca Anne Hidalgo.

"Siamo molto commossi considerando che Notre-Dame per noi tutti è molto cara e in particolare per noi vigili del fuoco che temiamo questi eventi piu' di tutti", ha affermato uno dei pompieri.

Il tweet di Macron della giornata definisce poi il senso di collettività attraversato in questo momento dall'intera Francia:

"Nessuno dimenticherà i primi minuti, quando la Francia, stordita, vede collassare la guglia e i vigili del fuoco rischiare il tutto per salvare il salvabile" ha scritto Macron.

"Avete rischiato di morire per salvare una parte di noi", la sindaca Anne Hidalgo per la cittadinanza onoraria

La sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, nel corso della cerimonia in omaggio ai pompieri dello stesso giorno - giovedì 18 aprile-, ha annunciato l'intenzione di attribuire loro la cittadinanza onoraria.

"Vi ho visti in azione. E abbiamo visto il vostro coraggio senza limiti, la vostra determinazione infaticabile, tutti siamo testimoni dei rischi che avete preso per salvare Notre Dame", ha detto la sindaca davanti ai cittadini commossi.

Parole gonfie di orgoglio arrivano anche dal Ministro dell'interno francese Christophe Castaner:

"Non potremmo mai ringraziarli abbastanza per quello che hanno fatto quella notte. Potranno così dire per sempre 'eravamo a Notre Dame' ", ha affermato Castaner.

Michel Euler/Pool via Reuters
il Ministro dell'Interno francese Christophe Castaner durante la cerimoniaMichel Euler/Pool via Reuters

Una cattadrale provvisoria per Parigi?

Intanto arriva l'idea, proposta dal rettore di Notre-Dame monsignor Patrick Chauvet, di una cattedrale provvisoria in legno da costruire sul sagrato al fianco di quella sfigurata dall'incendio.

"Non voglio che si dica 'la cattedrale rimane chiusa per cinque anni e finisce tutto'. Quindi mi sono chiesto se non fosse possibile costruire sul sagrato una cattedrale provvisoria in legno. Voglio che sia un luogo bello, un po' simbolico, attraente", ha affermato Chauvet ai microfoni di CNews, aggiungendo che l'obiettivo è fare in modo che Notre-Dame "resti sempre viva" ed esprimendo l'auspicio che si possa agire "rapidamente". Intanto, come riferisce l'Associated Press, gli inquirenti, secondo una fonte di polizia, ritengono ormai che il disastro sia stato probabilmente dovuto ad un cortocircuito elettrico.