Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lo storico Franco Cardini e il connubio tra Notre-Dame, Parigi e letteratura

Lo storico Franco Cardini e il connubio tra Notre-Dame, Parigi e letteratura
Dimensioni di testo Aa Aa

L'incendio che ha devastato Notre-Dame è solo l'ultimo episodio che ha messo a rischio l'esistenza della cattedrale parigina. Il professor Franco Cardini, uno dei più importanti storici medievalisti italiani, era a Parigi il giorno del rogo e ha assistito di persona alla devastazione dell'edificio. Il giorno dopo ci ha rilasciato un'intervista nella quale ripercorre la storia e il significato di Notre-Dame per i francesi e per l'Europa.

Notre-Dame e Parigi

"Prima di essere la capitale francese" ha spiegato Cardini "Parigi diventa importante come città degli studi giuridici, come città di cultura e solo in parte come città commerciale".

"E' con i re di Francia che Parigi diventa la prima grande capitale burocratica d'Europa, la città si ingrandisce e insieme alla città cresce l'importanza anche di Notre-Dame".

Il periodo peggiore nella storia della Cattedrale è stato quello dei decenni successivi alla rivoluzione francese quando è stata sconsacrata e ha rischiato di essere abbattuta. Alla sua salvezza ha contribuito, in parte, anche la letteratura. Lo storico, davanti a Notre Dame, ha fatto per noi un'affascinante sintesi di quei momenti.

Il professore Franco Cardini, ottiene la cattedra di storia medievale all'Università di Firenze nel 1989. È professore emerito presso l’Istituto di Scienze Umane e Sociali aggregato alla Scuola Normale Superiore e fa parte del Consiglio scientifico della Scuola Superiore di Studi Storici di San Marino. Inoltre, è Direttore di Ricerca nell'École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi e Fellow della Harvard University. `È autore di numerosi saggi. Il suo campo di studio principale è quello delle Crociate.