EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Fondo Monetario Internazionale: "Positivi accordi Cina-UE"

Fondo Monetario Internazionale: "Positivi accordi Cina-UE"
Diritti d'autore 
Di Luca Colantoni
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I leader cinesi in questi giorni hanno incontrato le loro controparti in Croazia. Una visita come parte di una spinta per rafforzare le relazioni commerciali tra l'Unione Europea e la Cina.

PUBBLICITÀ

I leader cinesi in questi giorni hanno incontrato le loro controparti in Croazia. Una visita come parte di una spinta per rafforzare le relazioni commerciali tra l'Unione Europea e la Cina. In questo contesto si è inserito il Fondo Monetario Internazionale per chiedere a tutti i paesi di rafforzare i legami economici e abbandonare le barriere doganali e il protezionismo commerciale che ostacolano la crescita globale in quanto la transizione economica cinese dopo un periodo di instabilità, fanno sapere, era prevedibile e costituisce un cambiamento positivo.

CHRISTINE LAGARDE, DIRETTORE GENERALE FMI
"Provo a guardare il bicchiere mezzo pieno, non il mezzo vuoto. E ciò che dovrebbe darci speranza e quello che dovrebbe rinnovare la nostra energia è il fatto che molti dei rischi che ho menzionato, molte delle nuvole all'orizzonte possono effettivamente essere affrontate in modo efficace e positivo, precisamente dalla politica interna e dalla cooperazione internazionale a livelli internazionali.

Quella cooperazione internazionale è esattamente ciò che i leader dell'Unione Europea e della Cina stavano cercando nei loro recenti incontri. Entrambe le parti hanno sottolineato l'importanza del multilateralismo, ma permangono grandi differenze su diverse questioni che le parti sperano di aver superato proprio grazie a questi accordi sottoscritti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Paesi Bassi, ultimo dibattito campagna elettorale: sicurezza e agricoltura priorità delle Europee

35 anni da piazza Tiananmen: il mondo ricorda il massacro del 4 giugno 1989, la Cina no

L'estate più calda di sempre? Cosa potrebbe arrivare in Europa nei prossimi mesi secondo gli esperti