ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlusconi, l'eterno ritorno

Berlusconi, l'eterno ritorno
Dimensioni di testo Aa Aa

25 anni dopo la prima vittoria alle politiche, Silvio Berlusconi celebra il quarto di secolo della sua creatura politica, Forza Italia, e si regala un posto da capolista alle europee.

"In un momento in cui tutto cambia a Bruxelles serve una presenza esperta dentro il partito popolare europeo - dice - E questo mi ha fatto decidere alla mia veneranda età a presentare la mia candidatura".

Il cavaliere sarà capolista in tutti i collegi tranne l'Italia centrale, riservata ad Antonio Tajani.

Obiettivo: garantire a Forza Italia un risultato a due zeri e mantenere un azionariato dignitoso del centro-destra dove il leader della Lega Matteo Salvini ormai fa l'asso pigliatutto.

Così Berlusconi, che fu già europarlamentare dal '99 al 2001, torna sulla scena internazionale da dove, nel corso degli anni, ha regalato indimenticate gaffe. Come quando diede al leader degli eurodeputati socialisti Martin Schultz del kapò, come quando a un vertice NATO fece attendere la cancelliera Angela Merkel perché parlava al telefono o quando diede a Barak Obama dell'abbronzato.

Tra corna e cambi di posto per non sfigurare in altezza, poi, Berlusconi ha intrattenuto il mondo con le sue gag durante le foto di gruppo. Dopo le elezioni, se Berlusconi ce la farà, sapremo se gli 82 anni e i 5 anni di ineleggibilità dopo la condanna al processo Mediaset, avranno portato consiglio oppure no.