ULTIM'ORA

NBA: lite tra Russel Westbrook e un tifoso degli Utah Jazz

NBA: lite tra Russel Westbrook e un tifoso degli Utah Jazz
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Momenti di tensione nel secondo quarto della sfida tra gli Oklahoma City Thunder e gli Utah Jazz, quando Russell Westbrook ha apertamente minacciato un sostenitore della squadra avversaria per rispondere, a suo dire, a un "attacco razzista".

Le frasi di Westbrook hanno suscitato la reazione del pubblico di Salt Lake City, che ha ricoperto di fischi il cestista, intonandogli cori contro per il resto del match di NBA.

Da parte sua, il tifoso ha negato di aver rivolto commenti offensivi nei suoi confronti.

Russell Westbrook, cestista:

"Un uomo e sua moglie sulle tribune mi hanno detto di mettermi in ginocchio 'come sono solito fare', questo è completamente irrispettoso per me, penso sia una questione razziale, inappropriato, non c'è protezione per i giocatori.

Ritengo ci siano molti tifosi in tutto il mondo a cui piace venire a vedersi le partite e godersi il gioco, non è giusto ricevere insulti, che si manchi di rispetto alla mia famiglia: bisogna fare qualcosa, debbono esserci conseguenze per quel tipo di persone che arrivano al palazzetto solo per dire e fare i propri comodi".

Non è la prima volta che si palesano frizioni tra Westbrook ed il pubblico dei Jazz: già durante la serie playoff dello scorso anno, infatti, Westbrook aveva urlato all'indirizzo di un tifoso ed evitato di "dare il cinque" ad un altro, proteso con la mano verso di lui.

Per la cronaca, la sfida si è conclusa col successo di Oklahoma col punteggio di 98-89.

Thunder up!

Publiée par Russell Westbrook sur Lundi 11 mars 2019
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.