ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brexit: Le aziende scelgono il Lussemburgo

Brexit: Le aziende scelgono il Lussemburgo
Dimensioni di testo Aa Aa

Gli uomini d'affari in Lussemburgo hanno opinioni contrastanti nei confronti della Brexit. Potrebbero perdere un partner commerciale chiave nel mercato unico dell'Ue. Le grandi aziende sono già preparate, ma le Pmi dovranno prepararasi ad affrontare uno scenario difficile.

In un'intervista a Euronews Jeannot Erpelding, direttore degli affari internazionali presso la Camera di commercio del Lussemburgo ,ha affermato: "Ora sembra sempre piu' probabile una Brexit dura, la Camera di commercio si è impegnata molto per esser preparata anche a questo scenario. '

Il Lussemburgo è riuscito ad attrarre diverse società finanziarie che stanno lasciando il Regno Unito a causa della Brexit. Offre loro burocrazia in lingua inglese, cultura finanziaria di alto livello e soprattutto: stabilità.

"Al momento abbiamo la conferma ufficiale di 52 aziende ricollocate. 25 operatori finanziari, 8 banche, 6 società finanziarie e 12 compagnie assicurative. In generale, la mia previsione è che a breve termine ciò creerà 3mila nuovi posti di lavoro in Lussemburgo "- Nicolas Mackel, CEO di Luxmbourg for finance ha spiegato-"Non riusciamo certo a rallegrarci dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. Per noi i la Brexit resta una scelta perdente ".

Tra le aziende che hanno già trasferito parte della propria attività in Lussemburgo : JP Morgan per le attività di gestione patrimoniale, Citibank per il settore finanziario ,Alipay, Revolute, AIG e Blackstone per alcuni settori . Il costo della Brexit per il settore finanziario britannico potrebbe essere devastante.

Secondo le ultime stime, la città di Londra potrebbe perdere circa un trilione di euro a causa della Brexit e la maggior parte del denaro arriverà in Europa.