Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Judo: Marrakech Grand Prix, due ori per l'Uzbekistan

Judo: Marrakech Grand Prix, due ori per l'Uzbekistan
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Grand Prix, in corso di svolgimento a Marrakech, prima giornata in terra marocchina nel segno dell’Uzbekistan.

Il judo celebra la giornata internazionale della donna: nella categoria -48 kg: sugli scudi la spagnola FIGUEROA, oro dopo il successo nella finalissima ai danni della rumena UNGUREANU.

Medaglia di bronzo per la transalpina CLEMENT e la tedesca MENZ, quinta l’italiana Francesca GIORDA.

A premiare è Marius VIZER, Presidente della Federazione Internazionale.

Julia Figueroa clinches victory in the dying seconds of the -48kg Final, throwing Ungureanu of Romania with a strong shoulder throw - Gold for Spain! #JudoMarrakech2019 © IJF Media Team - Robin Willingham

Publiée par IJF - International Judo Federation sur Vendredi 8 mars 2019

Tra le donne -52 kg, su tutte la transalpina BUCHARD NORDMEYER, la quale sconfigge per ippon la spagnola PEREZ BOX, argento.

La n. 1 al mondo s'impone grazie alla brillante tecnica kata guruma al cospetto dell'amica e rivale iberica, divenendo la donna del giorno.

Terzo gradino del podio per la spagnola LOPEZ SHERIFF e l’israeliana PRIMO.

Amandine BUCHARD NORDMEYER, judoka:

"Sì, è davvero una buona amica: quando non ho potuto gareggiare alle Olimpiadi di Rio, ero in Spagna con lei, ci siamo allenate molto, abbiamo davvero intessuto una buona, forte amicizia.

Prima di venire qui, ero in Spagna e abbiamo parlato insieme della volontà di sfidarci in finale: ed alla fine ci siamo arrivate, c'era tanta emozione perché è davvero una di famiglia.

Ho una grande famiglia in Spagna, ero davvero felice alla fine, eravamo entrambe felici di condividere questa finale, è stato un piacere, abbiamo guadagnato una medaglia, quindi va bene, peraltro ottenendo punti di qualificazione per i Giochi Olimpici.

Staremo a vedere cosa accadrà l'anno prossimo e nella competizione che verrà".

Amandine Buchard Nordmeyer shows that her top seeding was warranted - a beautiful dropping technique scored Ippon on Spain's Perez Box - Gold for France! #JudoMarrakech2019 © IJF Media Team - Robin Willingham

Publiée par IJF - International Judo Federation sur Vendredi 8 mars 2019

Donne -57 kg: qui vince la taiwanese LIEN, che sconfigge la polacca BOROWSKA con tecnica osakeomi finalizzata all’ippon.

Terza piazza per l’ungherese KARAKAS e l’israeliana NELSON LEVY, settima l’italiana Martina LO GIUDICE.

Lien Cheng-ling was dominant all day, an excellent turnover on Poland's Borowska enabled her in the final to secure...

Publiée par IJF - International Judo Federation sur Vendredi 8 mars 2019

Categoria uomini -60 kg: a sbaragliare la concorrenza nel terzo Slam stagionale ci pensa l’uzbeko LUTFILLAEV, giustiziere in finale dell’ucraino LESIUK al golden score.

Terza piazza per il bulgaro GERCHEV ed il georgiano PAPINASHVILI.

After a hard fought contest, going into Golden score, Sharafuddin Lutfillaev launches Lesiuk of Ukraine with an enormous hip throw - Gold for Uzbekistan! #JudoMarrakech2019 © IJF Media Team - Robin Willingham

Publiée par IJF - International Judo Federation sur Vendredi 8 mars 2019

Tra gli uomini -66 kg, su tutti l’uzbeko NURILLAEV, che sconfigge nell’atto conclusivo per waza-ari awasete ippon l’egiziano ABDELMAWGOUD.

Bronzo per il il kazako SERIKZHANOV ed il tedesco SEIDL, settimo l’azzurro Matteo PIRAS.

Sardor Nurillaev defeats African Champion Abdelmawgoud of Egypt with an unorthodox attack, scoring Waza-ari awasete Ippon - a second Gold for Uzbekistan! #JudoMarrakech2019 © IJF Media Team - Robin Willingham

Publiée par IJF - International Judo Federation sur Vendredi 8 mars 2019

Per chiudere, la mossa del giorno viene dall'israeliana PRIMO: un o soto gari fenomenale contro la tedesca ROUVIERE è un modo perfetto per concludere la giornata internazionale della donna e il primo giorno del Grand Prix di Marrakech.