ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: entra nella fase cruciale l'operazione di soccorso del piccolo Julen

Spagna: entra nella fase cruciale l'operazione di soccorso del piccolo Julen
@ Copyright :
REUTERS/Jon Nazca
Dimensioni di testo Aa Aa

ULTIM'ORA (17): I lavori di scavo della galleria orizzontale hanno raggiunto i 3.15 metri. Da mezzogiorno, 3 elicotteri sono atterrati nell'area del cantiere. Il primo veniva da Siviglia e portava a bordo materiale esplosivo; gli altri due da Palma di Mallorca e dalla Cantabria e trasportava speleologi ed esperti di microcariche esplosive.

Dopo una notte di lavoro senza sosta è entrata nella fase cruciale l'operazione di soccorso del piccolo Julen, il bambino di due anni che lo scorso 13 gennaio è caduto in un pozzo a Totalan, nel sud della Spagna.

Ai soccorsi lavorano 8 esperti arrivati dalle Asturie, che si alternano in squadre di due ogni 30-40 minuti, calandosi nel pozzo equipaggiati di bombole d'ossigeno.

REUTERS/Jon Nazca

I soccorritori utilizzano un tunnel parallelo a quello dove è caduto Julen. In queste ore stanno scavando in orizzontale per aprire un varco nel tratto di roccia di circa 4 metri che separa i due tunnel.

La consistenza della roccia ha costretto i soccorritori ad utilizzare delle microcariche esplosive. Una coppia di minatori scava i buchi nelle rocce e poi risale in superfice per lasciare il posto a membri della Guardia Civil specializzati in speleologia e micro-esplosioni.

Al momento sono riusciti a rimuovere circa 2,5 metri di roccia: resta quidi poco più di un metro e mezzo di roccia a separare i soccorritori dal punto dove presumibilmente si trova il bambino.

Nei giorni scorsi l'utilizzo di una telecamera sonda aveva permesso di individuare un pacchetto di caramelle e dei capelli che, dopo un rapido test del dna, sono risultati appartenere a Julen.