EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Gli Usa sotto scacco matto dello shutdown

Gli Usa sotto scacco matto dello shutdown
Diritti d'autore  REUTERS/Joshua Roberts
Diritti d'autore  REUTERS/Joshua Roberts
Di Simona Zecchi
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A pagare la paralisi amministrativa di alcuni servizi, anche essenziali, sono i dipendenti delle agenzie governative che si occupano di previsioni del tempo: "Secondo quanto di mia conoscenza verso la fine della settimana dovremmo sapere cosa ci riserva il futuro"

PUBBLICITÀ

E' stallo negli Stati Uniti d'America che stanno vivendo il terzo shutdown dall'inizio del 2018 sotto l'amministrazione Trump. Bloccate quasi un quarto delle agenzie federali che si occupano di sicurezza interna, forze dell'ordine e raccolta delle tasse, tra gli altri servizi. A rischio gli stipendi e i congedi retribuiti di molti dipendenti pubblici.

Il blocco amministrativo è scattato dopo il mancato accordo tra il presidente Donald Trump e l’opposizione democratica, riguardo ai finanziamenti richiesti dalla Casa Bianca per la costruzione del muro sul confine con il Messico (che inizialmente Trump dichiarò dovessero essere pagati dal Messico stesso). Il blocco è parziale, ma di fatto congela o limita gli stessi servizi essenziali, che in teoria, invece, non dovrebbero essere influenzati dal fermo, fino a quando democratici e repubblicani non troveranno un accordo riguardo al bilancio. Nell'era Obama, quando la sua amministrazione subì lo shutdown (2013) furono ritardati pagamenti per oltre 4 milioni di dollari.

"Spero riapra presto tutto, riferisce un turista - sono venuto apposta da Miami con la mia famiglia e una delle cose che volevamo vedere è l'albero di Natale nazionale". Secondo i media americani, tuttavia, le luci dell'albero dovrebbero riaccendersi lunedì prossimo.

"Certo non poter usare i bagni pubblici è un disagio ma credo che al momento non si possa fare nulla", afferma avvilita Fatima Cone, una residente della capitale.

A pagare la paralisi amministrativa, a esempio, sono i dipendenti delle agenzie governative che si occupano di previsioni del tempo:

"Secondo quanto di mia conoscenza, verso la fine della settimana dovremmo ricevere una mail che ci conferma il congelamento dei nostri stipendi oppure al contrario l'avviso che qualcosa si sia sbloccato. Sapremo così se potremo tornare a lavoro già da lunedì della prossima settimana o meno", afferma Heriberto Leon dell'Agenzia per la prevenzione ambientale americana(EPA).

Anche alcuni siti in California subiscono gli effetti dello shutdown, come a esempio alcune attrazioni turistiche del Golden Gate di San Francisc.

REUTERS/Trevor Hunnicutt
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Fumata nera negli Usa: nessun accordo, continua il blocco

Carovana migrante in Messico, in migliaia di nuovo sfollati

Stati Uniti, condannato il figlio di Biden Hunter: "Rispetto la giustizia" dice il presidente Usa