ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan: da sogno ad incubo, il "Piccolo Messi" costretto a fuggire

Lettura in corso:

Afghanistan: da sogno ad incubo, il "Piccolo Messi" costretto a fuggire

Afghanistan: da sogno ad incubo, il "Piccolo Messi" costretto a fuggire
Dimensioni di testo Aa Aa

Nel 2016, riuscì a coronare il sogno di incontrare il suo idolo, Leo Messi, dopo aver indossato una maglia dell'argentino realizzata con una busta di plastica.

Ora, Murtaza Ahmadi, 7 anni, sta vivendo un incubo, al pari di migliaia di afghani sfollati a causa della guerra, ed insieme alla famiglia è stato costretto a scappare dalla propria casa, nella provincia sudorientale di Ghazni.

"Non so perché i talebani siano diventati suoi nemici dopo la notorietà - dice Shafiqa Ahmadi, la madre del piccolo - dicono che, se lo cattureranno, sarà fatto a pezzi".

Nel ricordo dell'incontro in Qatar, durante il quale Murtaza (ora rifugiato a Kabul) riuscì a scendere in campo con Messi, la famiglia vive segregata nella paura, sopravvivendo solo grazie agli aiuti umanitari.

Per questo, il "Piccolo Messi" rivolge un appello al suo idolo, che confida di poter presto rivedere.

Kabul - Murtaza Ahmadi moved the world with his love for footballer Lionel Messi in 2016. His dream of meeting the...

Publiée par The Nation Bangkok sur Jeudi 6 décembre 2018