ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La sfida, quasi vinta, di Theresa May

La sfida, quasi vinta, di Theresa May
Dimensioni di testo Aa Aa

Un incontro quello tra Theresa May e il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker che ha segnato un’ulteriore accelerazione delle trattative tra Regno Unito e Bruxelles per arrivare a un compromesso. Un segnale positivo, con qualche punto ancora da risolvere, prima del vertice vero e proprio di domenica che dovrebbe approvare la bozza tecnica di accordo sulla Brexit raggiunta tra Londra e le autorità europee.

“E’ stato un incontro molto positivo”, ha dichiarato la premier britannica. “Abbiamo compiuto ulteriori progressi e, di conseguenza, abbiamo dato la giusta direzione ai nostri negoziatori, spero che ora siano in grado di risolvere i problemi rimanenti e che i lavori prendano subito il via.”

La numero uno di Downing Street ha ribadito di aver in programma di tornare a Bruxelles nel fine settimana per ulteriori faccia a faccia, per rivedere anche il presidente Juncker nella giornata di sabato, per discutere su come ulteriori punti in comune e portare la trattativa a una conclusione nell'interesse di tutte le persone.

Il compromesso di Theresa May sulla Brexit era stato attaccato da tutte le parti. Ora lo scoglio finale da superare è il Parlamento europeo e soprattutto la Camera dei Comuni britannica.