ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

May: "O supportate il mio piano o Brexit è a rischio"

May: "O supportate il mio piano o Brexit è a rischio"
Dimensioni di testo Aa Aa

O accettate il mio piano o Brexit è a rischio. La prima ministra britannica Theresa May prima di volare a Bruxelles per incontrare il presidente della commissione europea Jean Claude Juncker è intervenuta alla Camera dei comuni dove ha difeso ancora l'accordo ottenuto con Bruxelles in quella che è una settimana cruciale per le trattative.

"Penso che le persone che in tutto il Paese hanno votato per lasciare l'Unione europea, abbiano votato per porre fine alla libera circolazione e il nostro accordo metta fine alla libera circolazione. Penso che hanno votato per porre fine alla giurisdizione della Corte di giustizia europea nel Regno Unito e il nostro accordo interrompe questa giurisdizione. Hanno votato per Brexit affinché smettiamo di inviare ingenti somme di denaro annuali all'Unione europea, ma l'Unione europea rimane uno stretto partner commerciale", ha detto May.

Tra quindici giorni il piano andrà al voto del parlamento britannico May è concentrata a ottenere il sì del partito unionista, senza il quale non c'è maggioranza, e di alcuni laburisti necessari vista la fronda conservatrice.

Ma il leader del partito laburista Jeremy Corbyn non ha intenzione di approvare l'accordo: "Invece di dare fiducia a milioni di persone che hanno votato sia per lasciare l'Unione europea che per restarci, questo mezzo accordo non dà alcuna speranza che il Paese possa tornare unito. È il caso che il Parlamento respinga giustamente questo accordo, questo pessimo accordo e se il governo non può negoziare un'alternativa, dovrebbe lasciare il posto a coloro che possono e vogliono farlo", ha detto Corbyn.

Alcuni parlamentari temono che nei negoziati May possa cedere alla Spagna sulla questione di Gibilterra.

La prima ministra ha cercato di rassicurarli: "Siamo sempre stati chiari sul fatto che Gibilterra è coperta dai nostri negoziati di uscita e ci siamo impegnati a coinvolgerli pienamente mentre usciamo dall'Unione Europea. Stiamo cercando un accordo che funzioni per tutta la famiglia del Regno Unito quindi anche per Gibilterra, ma sono stato chiara: non escluderemo Gibilterra dai negoziati sulle relazioni future", ha detto May.

Mentre proseguono i negoziati in Europa si allontana la possibilità della sfiducia e secondo un sondaggio la maggioranza dei cittadini vuole che May resti al suo posto.