ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trivelle al largo di Cipro, l'insofferenza di Ankara

Lettura in corso:

Trivelle al largo di Cipro, l'insofferenza di Ankara

Trivelle al largo di Cipro, l'insofferenza di Ankara
Dimensioni di testo Aa Aa

Inizieranno a giorni le perforazioni della ExxonMobile a Cipro. La nave Stena Icemax inizierà a trivellare per il colosso americano che si è aggiudicato il lotto di gas cipriota e la Turchia, tagliata fuori dalle operazioni, scalpita.

Ankara contro le trivellazioni a Cipro

Il ministro turco dell'energia è tornato sul punto nel giorno dell'anniversario della proclamazione della Repubblica turca di Cipro, riconosciuta solo da Ankara.

Il ministro Fatih Donmez, ha detto: "La Turchia continuerà a proteggere gli interessi della Repubblica turca di Cipro in tutte le aree e non lascerà spazio a interferenze illecite. Senza una soluzione politica i blocchi della parte greca non sono validi nel nostro Paese e dichiareremo le attività illegittime".

Ankara ha più volte minacciato di impedire ai greco-ciprioti di sfruttare il gas naturale off-shore ritenendo che è una risorsa comune alle due parti dell'isola, dunque anche alla Repubblica Turca di Cipro.

A febbraio, bloccata una nave dell'ENI

Nel febbraio di quest'anno, una nave militare turca, con il pretesto di condurre esercitazioni, ha impedito a una nave dell'ENI di raggiungere l'obiettivo di perforazione nel blocco 3 di Cipro, ne è nato un caso diplomatico con il presidente turco a sottolineare che l'assenza di un accordo rischiava di mettere a repentaglio la stabilità della regione.