ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, un nuovo portale web contro i crimini d'odio

Lettura in corso:

Usa, un nuovo portale web contro i crimini d'odio

Usa, un nuovo portale web contro i crimini d'odio
Dimensioni di testo Aa Aa

È comparso brevemente in tribunale Robert Bowers, l’uomo accusato della strage nella sinagoga di Pittsburgh. È stato incriminato con 29 capi di imputazione, alcuni dei quali punibili con la pena di morte.

A Pittsburgh oltre 35 mila persone hanno firmato la lettera aperta di un gruppo ebraico che chiede a Donald Trump di rinunciare alla sua visita in città. "Negli ultimi tre anni le sue parole e le sue politiche hanno incoraggiato un crescente movimento nazionalista bianco", hanno scritto gli 11 membri locali della Bend the Arc, un' organizzazione nazionale. "Lei stesso ha definito l'assassino un malvagio, ma la violenza di ieri è il culmine diretto della sua influenza", proseguono. "La nostra comunità ebraica non è l'unico gruppo che lei ha preso di mira. Lei ha minato deliberatamente la sicurezza delle persone di colore, dei musulmani, della gente Lgbtq, dei disabili. Il massacro di ieri non è il primo atto di terrore che lei ha incitato contro un gruppo di minoranza nel nostro Paese".

Il Viceprocuratore generale degli Stati Uniti, Rod J. Rosenstein, intanto, annuncia iniziative contro i crimini d’odio, incluso un nuovo sito internet dedicato.

"Non denunciare i crimini d’odio non significa che poi non succedano. Abbiamo bisogno del vostro aiuto per capire perché le vittime non denunciano i reati d’odio. Dobbiamo anche capire le barriere che hanno le forze dell’ordine nel segnalare i crimini d’odio all’Fbi. Insieme dobbiamo trovare il modo di migliorare le denunce dei crimini d’odio, e questo ci permetterà di indirizzare con piu efficacia le nostre risorse dove sono necessarie".

Secondo Rosenstein nel 2016 l’88% delle forze dell’ordine non ha segnalato crimini d’odio all’FBI.

"Oggi, il dipartimento di giustizia annuncia il lancio di un sito per I crimini d’odio, un portale unico con le informazioni su tutte le nostre risorse riguardo ai crimini d’odio. Forze dell’ordine, procuratori, e il pubblico potranno subito trovare informazioni sul nostro sito per prevenire e perseguire i crimini d’odio", ha annunciato.

La visita di Trump coinciderà con i primi funerali delle vittime.