ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pacchi bomba: Trump critica i media

Lettura in corso:

Pacchi bomba: Trump critica i media

Pacchi bomba: Trump critica i media
Dimensioni di testo Aa Aa

2 nuovi pacchi sospetti indirizzati alla deputata democratica californiana Maxine Waters sono stati intercettati dalle forze dell'ordine. Il primo era stato inviato al Congresso, il secondo in un centro di smistamento postale di Los Angeles.

Con questi sono in tutto 8 i presunti ordingi spediti nelle ultime ore ad alcuni esponenti di spicco del partito democratico americano e agli uffici della Cnn di New York.

Il presidente Donald Trump, impegnato nella campagna elettorale in vista delle elezioni di mid-term, è intervenuto sulla vicenda.

Il capo della Casa Bianca ha usato toni più concilianti del solito ma ha attaccato i mezzi di informazione.

"Nello sforzo comune di unificare le divisioni nazionali" ha detto Trump "anche i media hanno la responsabilità di utilizzare toni civili e devono mettere la parola fine ai loro attacchi e alle loro storie costantemente negative e spesso false".

Intanto a New York l'allerta resta alta dopo che anche il governatore dello stato Andrew Cuomo ha ricevuto un pacco contenente alcuni file di un gruppo di estrema destra americano chiamato Proud Boys.

"Noi siamo newyorchesi e ci sono persone che vogliono metterci paura." ha detto Cuomo "Questo fa parte dell'essere di New York, siamo un'icona internazionale ma allo stesso tempo siamo anche un obiettivo internazionale. Il terrorismo funziona soltanto le lo si lascia vincere. Noi non li faremo vincere".

Tra i destinatari di pacchi sospetti ci sono, tra gli altri, l'ex presidente Barack Obama, l'ex segretario di stato Hillary Clinton e l'ex numero uno della Cia John Brennan.