ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Sacchi, Italia guarda troppo al passato

Sacchi, Italia guarda troppo al passato
Guardiola "Crujiff ci ha aperto gli occhi"
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – TRENTO, 14 OTT – “L’Italia non è tra i Paesi
calcisticamente più evoluti, ha una resistenza culturale al
cambiamento, una visione non lungimirante che le impedisce di
avvicinarsi al futuro, ma guarda piuttosto al passato”. Così
Arrigo Sacchi, ospite a Trento del Festival dello Sport ,
commenta la delicata fase attraversata dal calcio italiano. Sul
palco con Pep Guardiola e Carlo Ancelotti per parlare della
“Bellezza del calcio”, l’ex tecnico del Milan ha ricordato che
“solitamente chi gioca meglio vince, ma soprattutto chi vince
giocando bene acquisisce un’autorità morale che chi vince
giocando male non acquisirà mai”. Pep Guardiola ha invece reso
onore a Johann Cruijff, “ci ha aperto gli occhi. Lui è venuto
(al Barcellona, ndr) e ci ha fatto capire cos’era il nuovo
calcio. Vincevano e ci spiegava perche vincevamo”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.