ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Russia, manifestanti chiedono le dimissioni di Putin

Russia, manifestanti chiedono le dimissioni di Putin
Dimensioni di testo Aa Aa

Chiedono le dimissioni di Putin i manifestanti scesi in piazza a Mosca contro la riforma delle pensioni. Secondo la proposta di riforma l’età pensionabile aumenterà per gli uomini da 60 a 65 anni entro il 2028, e da 55 a 60 anni per le donne entro il 2034.

"Hanno aumentato l’età pensionabile a 65 anni. L’aspettativa di vita media è di 66 anni e mezzo. Il 40% degli uomini non arriverà alla pensione, quindi tutti i soldi che hanno pagato allo Stato, semplicemente andranno nelle tasche dei funzionari, di Putin, dei suoi amici o di qualcun altro", spiega Nikolai Levshitz, attivista politico.

A organizzare il corteo è stato il Partito Comunista, ma altri movimenti come Fronte di sinistra si sono uniti. Il provvedimento verrà esaminato in seconda lettura dalla Duma lunedì.

Migliaia i manifestanti scesi in strada. Secondo la polizia al corteo hanno partecipato circa 3mila persone.

"Studenti, uomini d’affari, pensionati: quasi tutte le componenti della società Russia erano presenti a questa azione di protesta organizzata dai comunisti a Mosca, che chiedono un referendum, che vogliono che il governo si dimetta e che sono sicuri che aumentare l’età di pensionamento avrà conseguenze disastrose per chiunque viva in questo Paese", commenta Galina Polonskaya di Euronews.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.