ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuove proteste in Russia contro la riforma delle pensioni

Lettura in corso:

Nuove proteste in Russia contro la riforma delle pensioni

Nuove proteste in Russia contro la riforma delle pensioni
Dimensioni di testo Aa Aa

Nuova proteste in Russia contro la riforma delle pensionI a pochi giorni dall'annuncio di Vladimir Putin di renderla meno severa. In migliaia hanno aderito all'appello dei comunisti in tutto il Paese.

"Oggi non c'è fiducia nel potere e specialmente nella Russia unita - ha detto il presidente del Partito comunista della Federazione Russa, Ghennady Zyuganov, parlando dal palco a Mosca -. Questa fiducia si ridurrà drasticamente se deputati e governo non realizzeranno la promessa di Putin di far della Russia uno dei paesi più dinamici. La fiducia svanirà ancora di più se imporranno questa riforma pensionistica che non va bene né per gli anziani né per i giovani".

Mercoledì scorso in una dichiarazione televisiva, Putin ha proposto, tra le altre cose, di aumentare l’età pensionabile per le donne a 60 anni (anziché 63 come nel primo testo) e pensioni anticipate per le madri di famiglie numerose. Ha invece lasciato invariato l’aumento a 65 anni per gli uomini.