EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Hong Kong, il lento ritorno alla normalità

Hong Kong, il lento ritorno alla normalità
Diritti d'autore 
Di Simona Zecchi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

E' il secondo devastante passaggio sulla terraferma dopo il primo avvenuto nelle Filippine. Nel vicino Guangdong, sono quattro le vittime confermate per Mangkhut che ha raggiunto la provincia nel pomeriggio di ieri 17 settembre 2018

PUBBLICITÀ

Dopo aver devastato le Filippine, il tifone Mangkhut, la tempesta più potente di quest'anno nel mondo, si è abbattuto anche in Cina. A Hong Kong e nel sud del Paese è allerta massima. In tutto mentre si verifica la lenta ripartenza di Hong Kong, sono 3,11 milioni le persone evacuate e secondo Guandong 4 le vittime accertate e quasi 50.000 i pescherecci che sono stati richiamati nei porti .  E' in corso già la pulizia delle strade per gli alberi abbattuti e la grande mole di detriti accumulati, insieme alle riparazioni infrastrutturali e il ripristino dei trasporti, aereo incluso.

"Tutto questo credo proprio ci servirà per far prendere coscienza a noi di Hong Kong che è necessario fare qualcosa per il cambiamento climatico e cercare di proteggere le nostre case" racconta un giovane residente Anton So mentre percorre le strade piene di detriti.

Un lento ma deciso ritorno alla vita con le compagnie di autobus che hanno cominciato a incrementare le corse, mentre i treni hanno offerto servizi più limitati a causa degli alberi che hanno ostruito la East Rail Line.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mangkhut: il peggio è passato, ma i morti aumentano

Le Filippine dopo il passaggio di Mangkhut

La devastazione della pioggia, a Pechino via ai lavori per pulire le strade