ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Catalogna in piazza per l'indipendenza: "Diamo voce ai politici in prigione"

Lettura in corso:

Catalogna in piazza per l'indipendenza: "Diamo voce ai politici in prigione"

Catalogna in piazza per l'indipendenza: "Diamo voce ai politici in prigione"
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Presidente catalano, Joaquim Torra, e il sindaco di Barcellona, Ada Colau, hanno partecipato a una cerimonia commemorativa a Barcellona, deponendo fiori sulla statua di Rafael Casanova, eroe della resistenza durante la Guerra di Successione nel 1714.

Nell'intera regione si celebra la "Diada Nacional de Catalunya", Festa nazionale della Comunità Autonoma.

Ada Colau, sindaco di Barcellona:

"Oggi dobbiamo parlare degli assenti: ci sono leader sociali e politici in prigione che sono senza voce, penso sia ingiusto tenerli imprigionati".

L'intera regione è piena di fiocchi gialli, simbolo della protesta volta ad esprimere solidarietà ai politici in carcere da mesi dopo il fallito tentativo di far sorgere una Repubblica.

Miquel Iceta, Segretario Partito Socialista:

"La Spagna è uno Stato di diritto con separazione dei poteri, quindi se il Governo della Catalogna chiede al Governo della Spagna cose che esulano dal proprio ambito decisionale, allora difficilmente possiamo prendere l'unica via possibile, che è quella del dialogo, della negoziazione e dell'accordo".

Tema della "Diada Nacional" è la difesa del voto popolare, avvenuto tramite referendum lo scorso 1 ottobre.

I separatisti catalani, intanto, hanno marciato a Barcellona per chiedere il rilascio dei leader arrestati.

Il Presidente Torra, subentrato a Carles Puidgemont, ha chiesto un raduno di massa a sostegno della sua idea di un referendum vincolante sulla secessione.