EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Back to school: anticipare o posticipare l'obbligo scolastico?

Back to school: anticipare o posticipare l'obbligo scolastico?
Diritti d'autore 
Di Eloisa Covelli
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A scuola a partire dai 3 anni, come vuole il presidente francese Macron? E fino a che età estendere l'obbligo scolastico? Le differenze in Europa nel nostro servizio

PUBBLICITÀ

Anticipare o posticipare l'obbligo scolastico? In Italia si inizia a andare a scuola a sei anni e sono dieci gli anni obbligatori, in linea con quello che succede con la maggior parte dei Paesi europei. Alcuni si discostano dal gruppo, come l'Ungheria che obbliga i bimbi a andare a scuola a tre anni, obbligo che sarà introdotto in Francia dal 2019, secondo quanto preannunciato dal presidente Emmanuel Macron.

Ma è positivo o no l'obbligo di frequentare la scuola materna?

Barbara Riccardi, insegnante elementare tra i 50 finalisti del Global teacher prize del 2016: " È interessante lo sviluppo di questa di questa situazione perché dà l'opportunità ai bambini di 3 anni di potersi mettere alla prova sin da piccoli rispetto al mondo della scuola".

Per quanto riguarda la fine del percorso scolastico obbligatorio, la media europea è di 15/16 anni; alcuni Paesi come Belgio, Portogallo, Paesi Bassi l'hanno portato fino a 18, ma negli ultimi anni è stata introdotta la possibilità di fare percorsi di lavoro già nel periodo scolastico.

Con la riforma della buona scuola, in Italia è stata introdotta l'alternanza scuola lavoro anche nei licei.

La preside Irene de Angelis Curtis: "È li c'è stata probabilmente una impreparazione da parte dei licei a gestire questa alternanza, però i ragazzi hanno fatto esperienze, laddove sono state buone, altamente orientative. I ragazzi comprendono al liceo che cosa vorranno fare da grandi".

Milleproroghe

Con il milleproroghe di settembre 2018 l'alternanza scuola-lavoro non sarà requisito per l'accesso alla maturità per chi la farà nel 2019. Tutto questo - si apprende dal Miur - in attesa del restyling complessivo dei percorsi scuola-lavoro annunciata dal ministro Bussetti che dovrebbe portare ad una revisione delle ore di alternanza, riducendole sensibilmente soprattutto nei licei. Al momento l'obbligo, per gli studenti degli ultimi tre anni delle superiori, di svolgere le ore di alternanza è di 400 ore nei tecnici e professionali, 200 nei licei.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Back to school: il primo giorno di scuola per milioni di studenti

Back to school: la cara vita dello studente universitario

Back to school: l'inclusione scolastica degli studenti stranieri