ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

McCain, in memoria di un "americano tranquillo"

Lettura in corso:

McCain, in memoria di un "americano tranquillo"

McCain, in memoria di un "americano tranquillo"
Dimensioni di testo Aa Aa

Repubblicani e democratici. Conservatori e progressisti, pochi personaggi pubblici negli Stati Uniti hanno ottenuto così tante manifestazioni di rispetto bipartisan come John McCain: eroe di guerra, businessman di successo e poi politico. La sua traiettoria di vita è stata apprezzata da chi l'ha votato, ma anche da chi lo stimava come avversario.

Così un uomo: "È un personaggio che mi è caro perché sapeva essere degno in politica e nella vita. Ha fatto degli sbagli in politica, ma li ha ammessi e superati, come quando ha corso per la presidenza o ha combattuto in Vietnam. Ha combattuto però per le sue idee e per noi, per la gente".

Un'elettrice dem, dice: "Sono onesta, sono una democratica, ma gli volevo bene. È come se si preoccupasse degli altri. Io nutrirò sempre un enorme rispetto per lui".

La vita di McCain è stata un film. Fatto prigioniero in Vietnam dopo essere stato anche abbattuto (era un pilota), si è dato alla politica rappresentando sempre ideali conservatori in una maniera che i suoi avversari hanno considerato degna di rispetto. Persino in Vietnam alcuni mostrano di nutrire un immenso rispetto per lui. Dice un uomo: "Ha bombardato il Vietnam, ma era un soldato allora, un pilota. Negli anni del dopoguerra è stato quelllo che ha contribuito più di tutti a normalizzare i rapporti con gli Usa".

Un anziano dice: "Ha sostenuto la pace in Vietnam per quanto riguarda le politiche del congresso americano. La sua morte provoca tristezza in chiunque sostenga la pace".

Parafrasando il titolo di un noto film, McCain era un americano tranquillo che non aveva però l'intenzione di abdicare alle sue idee e la gente ha dimostrato di apprezzare soprattutto una delle qualitâ del senatore: la sua coerenza fra pubblico e privato.