EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Crollo a Genova: avviata la procedura per la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia

Crollo a Genova: avviata la procedura per la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia
Diritti d'autore 
Di Eloisa Covelli
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Prevale la linea dura del vicepremier Luigi Di Maio

PUBBLICITÀ

E' partita la lettera del governo per avviare la procedura per la revoca della concessione di Autostrade per l'Italia, dopo la tragedia del crollo del ponte Morandi a Genova. Anche se Salvini si era mostrato piu cauto alla fine è prevalsa la linea dura dettata dal vicepremier Di Maio, che da subito ha scaricato la colpa sulla concessionaria.

La società si è impegnata a ricostruire il ponte in 5 mesi dalla piena disponibilità delle aree. Condizione non sufficiente per il governo per un pieno risarcimento dei danni.

Tutta colpa quindi di Autostrade per l'Italia?

"Ci possono essere delle colpe di Autostrade per l'Italia per la scarsa manutenzione - dice Ernrico Musso, professore di Economia dei trasporti all'Università di Genova - Ma d'altra parte c'è certamente una scarsa attività politica che non ha pianificato delle alternative a questa infrastruttura".

Il ponte Morandi è stato progettato secondo le regole ingegneristiche degli anni 60, ormai superate. Mentre il flusso delle auto è cresciuto costantemente.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Autostrade: "Le concessionarie private non sono il problema"

Un fondo di Autostrade per le vittime

Crollo a Genova, sfollati: "Case da lunedì"