EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Il ministro Collomb in Parlamento: "Condanno gli atti di Benalla"

Il ministro Collomb in Parlamento: "Condanno gli atti di Benalla"
Diritti d'autore 
Di Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Piovono critiche sul Presidente francese Emmanuel Macron per il caso della sua guardia del corpo filmata mentre picchia un manifestante disarmato. Il ministro degli interni Gérard Collomb davanti all'Assemblea Nazionale: "Condanno con fermezza gli atti di Benalla".

Il body guard manda in crisi Macron

PUBBLICITÀ

"Non c'è stata e non ci sarà impunità": è stata questa la dichiarazione del Presidente francese Emmanuel Macron al suo staff durante la riunione di crisi all'Eliseo, domenica sera, in seguito al caso di Alexandre Benalla, la sua guardia del corpo privata, filmato mentre picchia un manifestante disarmato il 1. maggio scorso.

Ora Macron prova a correre ai ripari: ha immediamente ordinato di riorganizzare il servizio di sicurezza. Lo scandalo rischia, però. di travolgerlo.

L'audizione del ministro Collomb

E il suo ministro degli interni,  Gérard Collomb, di cui le opposizioni chiedono le dimissioni, sarà costretto a dare spiegazioni, ora**, in audizione all'Assemblea Nazionale, il Parlamento francese: "Condanno con la massima fermezza gli atti di Alexandre Benalla",** ha dichiarato Collomb.

Il video del pestaggio

Il video del 1.maggio scorso, pubblicato dal quotidiano Le Monde, è piuttosto eloquente: il body guard Alexandre Benalla pesta un manifestante e - pur non essendo un poliziotto - indossa un elmetto antisommossa e tesserino della polizia.
L'indignazione pubblica per l'aggressione è stata esacerbata dalo stesso filmato che sembra mostrare diversi poliziotti che assistono all'incidente senza intervenire.

[L'uomo, ora, è stato licenziato](<iframe width=) ed è finito ufficialmente sotto inchiesta per percosse e usurpazione di funzione pubblica.

Un frame del video del pestaggio.

"Monsieur Securitè"

Alexandre Benalla, però, non è una semplice guardia del corpo: considerato un fedelissimo di Macron e soprannominato "Monsieur Securitè" fin dalla campagna elettorale del Presidente, nei giorni scorsi ha gestito il servizio di sicurezza per i festeggiamenti della nazionale francese di calcio vincitrice dei mondiali.

E le domande sono: chi è questo Alexandre Benalla? Come ha fatto a diventare capo della securioty all'Eliseo? Qualcuno lo ha raccomandato e lo protegge?

REUTERS/Philippe Wojazer
Alexandre Benalla, uomo-ombra del Presidente MacronREUTERS/Philippe Wojazer

Opposizioni contro l'insabbiamento

Scatenate le opposizioni: per loro era evidente il tentativo di Macron di insabbiare il caso del pestaggio 1. maggio.

Un caso che ha scatenato una tempesta politica fortissima: mai in questi 14 mesi di sua presidenza, Macron aveva dovuto sopportare così tante critiche.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Resa di Macron: sì alle dimissioni di Collomb

Francia, perché lo scandalo Benalla è così controverso per Macron

Nuova Caledonia: rimpatriati i turisti, sette i morti per gli scontri nell'arcipelago