EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Juncker: "Populismi e nazionalismi portano alla guerra"

Juncker: "Populismi e nazionalismi portano alla guerra"
Diritti d'autore 
Di Cinzia Rizzi
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il Presidente della Commissione europea, parlando delle prospettive per il futuro dell'Ue, ha speso parole dure su ciò che considera una debolezza pericolosa

PUBBLICITÀ

Nazionalismi e populismi portano alla "cecità totale". Questo è il fulcro del discorso di Jean-Claude Juncker a Madrid, sulle nuove prospettive per il futuro dell’Europa. Il presidente della Commissione, che ha parlato anche dei progressi fatti dal vecchio continente e dall'economia europea, ha speso parole dure su ciò che considera una debolezza pericolosa.

"Da qualche anno assistiamo a un fenomeno inquietante, visibile, percettibile ma non plausibile. E' il ritorno del nazionalismo, il rifiuto di vedere gli altri con gli stessi occhi con cui guardiamo noi stessi", ha spiegato Juncker in conferenza stampa. "E' una tendenza pericolosa, che nutre tutti i populismi e il populismo associato al nazionalismo porta alla guerra, come diceva Mitterand nel suo discorso al Parlamento europeo".

Juncker ha poi elogiato la Spagna per la sua accoglienza verso i migranti, condannando quei Paesi che hanno invece "voltato le spalle agli altri".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Barnier mette in guardia: "c'è un Farage in ogni paese"

Spagna riconosce lo Stato di Palestina, le reazioni a Madrid

Migranti, alle isole Canarie arrivano sempre più minori non accompagnati: si moltiplicano i centri