EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Obama: "Non tutti quei ragazzi somigliano ai galli, ma sono francesi"

Obama: "Non tutti quei ragazzi somigliano ai galli, ma sono francesi"
Diritti d'autore 
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'ex Presidente statunitense ha usato la nazionale Campione del Mondo come esempio, durante la cerimonia per il centenario della nascita di Mandela

PUBBLICITÀ

La nazionale francese multietnica è stata grande protagonista sui social networks dopo il successo ai Mondiali, purtroppo, in alcuni casi, diventando bersaglio di commenti razzisti.

L'ex Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama però, durante la cerimonia tenutasi a Johannesburg per celebrare il centenario della nascita di Nelson Mandela, ha usato i Bleus come esempio, alla lotta contro la discriminazione.

"È una verità incompatibile con ogni forma di discriminazione per ragioni di etnia, di religione, di genere o di orientamento sessuale", ha dichiarato Obama dal palco. "Ed è una verità che, una volta abbracciata, fornisce vantaggi concreti a tutti: perché permette alla società di godere a pieno dei talenti, delle energie, delle capacità di tutte le persone. Se avete ancora dei dubbi, chiedete alla nazionale francese di calcio che ha appena vinto i Mon diali. Non tutti quei ragazzi somigliano ai galli. Ma sono francesi. Sono francesi".

Video editor • Cinzia Rizzi

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Macron: "In tutta Europa soffia il vento malato dell'estrema destra"

Nuova Caledonia: rimpatriati i turisti, sette i morti per gli scontri nell'arcipelago

Macron a Berlino: dopo 24 anni un presidente francese in visita di Stato in Germania