Caso Skripal, Boris Johnson incassa l'appoggio di Bruxelles

Caso Skripal, Boris Johnson incassa l'appoggio di Bruxelles
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I ministri degli esteri europei hanno offerto "assoluta solidarietà" all'omologo inglese Boris Johnson sul caso della spia russa avvelenata

PUBBLICITÀ

L'inglese Boris Johnson è arrivato a Bruxelles per incontrare i suoi omologhi europei al meeting dei ministri degli esteri. 

Johnson ha incassato la "solidarietà assoluta" dei suoi colleghi  sul caso di Sergei Skeipal, la ex spia russa avvelenata insieme alla figlia Yulia in territorio inglese. Secondo le autorità britanniche, l'uso dell'agente nervino denominato Novichok rappresenterebbe la prova regina del coinvolgimento del Cremlino nel caso: per questo, pochi giorni addietro, il premier Theresa May ha annunciato l'espulsione di 23 diplomatici russi dal paese, annuncio seguito da un altro speculare da parte del ministero degli Esteri del Cremlino. 

"Non c'è praticamente un paese, tra quelle rappresentati a questo tavolo - ha dichiarato Johnson al suo arrivo a Bruxelles - che non sia stato coinvolto in questi anni da qualche forma di atteggiamento malevolo e destabilizzante da parte della Russia".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Bruxelles, summit dei leader UE tra dazi, web tax e Gentiloni post-voto

UE unita contro l'attacco al gas nervino chiede spiegazionia Mosca

Caso Skripal: "Agente nervino proviene da laboratorio britannico"