Russiagate: "Sinceramente me ne frego", così Putin sulle accuse contro Mosca

Russiagate: "Sinceramente me ne frego", così Putin sulle accuse contro Mosca
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A qualche giorno dalle presidenziali russe, Vladimir Putin dice a una giornalista di Nbc di non curarsi dell'inchiesta Mueller e dell'incriminazione di 13 russi, che poi non sarebbero 'etnicamente' russi, coinvolti nelle interferenze per le elezioni americane del 2016

PUBBLICITÀ

A una settimana dalle presidenziali russe, Vladimir Putin risponde a Nbc dicendo di non curarsi delle accuseamericane sulle interferenze russe per le elezioni americane del 2016, sminuendo l'azione del procuratore speciale Robert Mueller che guida l'inchiesta Russiagate che ha portato all'incriminazione di 13 russi.

"Per me è lo stesso, non fa assolutamente nessuna differenza, le accuse del consulente speciale Mueller non ci toccano "

All'interrogazione incredula della giornalista che insisteva 'Veramente non la tovvano le accuse americane", Putin senza batter ciglio ribadiva:

"Assolutamente, perché non toccano da vicino lo stato russo".

Putin ha peraltro dichiarato che alcuni dei 13 cittadini russi incriminati dagli Stati Uniti potrebbero non essere etnicamente russi.

Ha anche insistito sul fatto che la Russia non aveva né gli strumenti né la volontà di intromettersi nelle elezioni lamentandosi del fatto che Washington rifiutato di collaborare insieme ai russi su questioni di cybersicurezza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russiagate: Mueller chiede documenti a holding Trump

Guerra in Ucraina: colpite infrastrutture energetiche in Russia, almeno due morti a Belgorod

Ucraina, attacco russo a Dnipro: 8 morti, primo sì da Camera Usa per aiuti a Kiev, Israele e Taiwan