EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Germania: Cottbus chiude le porte ai rifugiati

Germania: Cottbus chiude le porte ai rifugiati
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La città, teatro di scontri fra cittadini e migranti, non accoglierà più richiedenti asilo.

PUBBLICITÀ

Troppa violenza. Per questo Cottbus, nella Germania orientale, non accoglierà più migranti nei prossimi mesi. La decisione delle autorità locali è arrivata dopo un'escalation di reati, che ha coinvolto richiedenti asilo (la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l'accoltellamento di un giovane da parte di due siriani) e le proteste di cittadini che lamentano perenne insicurezza. "Se continua così me ne andrò", commenta d'altronde un rifugiato, uno dei tanti che temono le conseguenze della campagna d'odio lanciata da movimenti nazionalisti.

Proliferano le manifestazioni anti-immigrati. L'ultima il 20 gennaio, non autorizzata, alla quale ha partecipato Birgit Bessin, leader locale del partito di estrema destra Alternativa per la Germania (AfD).

Nella città, che conta 100.000 abitanti, sono arrivati 3000 migranti nell'ultimo biennio Merkel, segnato da una politica di accoglienza. L'accordo di coalizione, che la Cancelliera ha raggiunto con l'SPD, prevede ora un tetto di 200.000 ingressi all'anno.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania, migranti: reazioni divise al nuovo bancomat per i richiedenti asilo

Ucraina, il libro per bambini scritto da una rifugiata: Kateryna di 10 anni

Germania, ancora seimila persone in piazza contro l'estrema destra