EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Trump: "Negoziare con Kim Jong-un è una perdita di tempo"

Trump: "Negoziare con Kim Jong-un è una perdita di tempo"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Tramite Twitter il presidente degli Stati Uniti mette fine al tentativo diplomatico del suo Segretario di Stato

PUBBLICITÀ

Provare a intavolare un negoziato con la Corea del Nord è una perdita di tempo inutile. Così il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, nel sue ennesimo tweet all’insegna della scarsa diplomazia, squalifica il lavoro del suo Segretario di Stato.

I told Rex Tillerson, our wonderful Secretary of State, that he is wasting his time trying to negotiate with Little Rocket Man…

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) October 1, 2017

…Save your energy Rex, we’ll do what has to be done!

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) October 1, 2017

Soltanto sabato Rex Tillerson aveva rivelato che Washington manteneva contatti diretti con Kim Jong-un ma che Pyongyang non sembrava affatto interessata a un dialogo sul nucleare. Ora, con 34 parole, il capo della Casa Bianca sembra mettere fine anche a quest’ultimo tentativo diplomatico.

Being nice to Rocket Man hasn’t worked in 25 years, why would it work now? Clinton failed, Bush failed, and Obama failed. I won’t fail.

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) October 1, 2017

La retorica di Trump sulla Corea del Nord è passata dalle minacce militari agli attacchi personali a Kim Jong-un.
Dopo le sanzioni decise il mese scorso, il presidente statunitense ha ipotizzato una soluzione diplomatica alla crisi per poi ventilare il possibile ricorso all’opzione militare. Nel frattempo la Corea del Nord continua imperterrita i suoi test.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Attentato a Donald Trump, le teorie cospirative e le fake news da milioni di visualizzazioni

Donald Trump è a Milwaukee per la convention repubblicana, Biden: "No ad atti di violenza"

Chi era Thomas Matthew Crooks: l'uomo che ha sparato a Donald Trump