EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Scandalo uova contaminate: 15 Paesi coinvolti, c'è anche l'Italia, ma...

Scandalo uova contaminate: 15 Paesi coinvolti, c'è anche l'Italia, ma...
Diritti d'autore 
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

Si estende lo scandalo delle uova contaminate con il fipronil, l’insetticida “moderatamente tossico” per l’uomo, provenienti da Belgio e Olanda. Sono 15 ora i Paesi che hanno ricevuto partite dalle aziende coinvolte. Tra questi figura anche l’Italia, ma ciò non significa che le uova arrivate nel Bel Paese siano state infettate con il pesticida. In Francia invece un lotto di 48.000 uova sarebbe finito sui banchi dei supermercati.

Intanto la Commissione europea ha convocato una riunione con ministri e autorità interessate dallo scandalo. “Bisogna ribadire che il sistema di allerta e scambio di informazioni, così com‘è, sia uno dei più avanzati al mondo’‘, spiega il portavoce della Commissione Daniel Rosario. ‘‘Detto ciò, ci sono di certo delle lezioni da trarre da questo tipo di eventi ed è così che convochiamo una riunione per il 26 settembre”.

Giovedì in Olanda erano stati arrestati due dirigenti della ChickFriend, l’azienda che avrebbe utilizzato l’insetticida in questione nei propri allevamenti di pollame. L’uso del fipronil è vietato da leggi dell’Unione europea nella produzione di cibo, ma le autorità olandesi e belghe potrebbero essere state a conoscenza della contaminazione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Uova contaminate: si aggiungono altri Stati, due arresti nei Paesi Bassi

Glifosato, le ombre dietro al rinnovo dell'Ue per l'utilizzo del pesticida

I pazienti francesi che si recano in Belgio per ottenere l'eutanasia