EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Israele: ex collaboratore Netanyahu testimonierà

Israele: ex collaboratore Netanyahu testimonierà
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ari Harow, indagato anche lui, parlerà in cambio di non finire in prigione. Per la stampa locale Netanyahu, indagato, rischia il processo

PUBBLICITÀ

Si complica la posizione del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, indagato in due procedimenti giudiziari; per la stampa israeliana potrebbe anche finire a processo.
Il suo ex capo di gabinetto Ari Harow ha infatti sottoscritto un accordo di cooperazione con la giustizia: parlerà e in cambio non andrà in carcere, ma avrà pene alternative.
Lo stesso Harow infatti, nel 2015 è stato indagato per frode. Netanyahu ha commentato su Facebook: ‘‘Non mi curo dei rumori di sottofondo (…) Continuo a lavorare per voi’‘; ma la sua posizione è difficile: l’opposizione chiede le dimissioni. La stampa parla di inchieste ‘a un punto di svolta’.
Nel dettaglio il primo ministro istraeliano è indagato per corruzione, una storia di regali ricevuti, e per fronde: avrebbe rivelato informazioni a un giornale in cambio di articoli favorevoli.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Netanyahu la polizia chiede di procedere per corruzione

Israele, al volante di un'auto investe e ferisce quattro militari dell'Idf

Israele approva la più grande confisca di terre in Cisgiordania degli ultimi 30 anni