''Gli urlatori della Sistina'' pronti a conquistare gli Stati Uniti

''Gli urlatori della Sistina'' pronti a conquistare gli Stati Uniti
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il coro più antico al mondo torna in tournée oltreoceano. ''E' un'esperienza unica''

PUBBLICITÀ

Il coro polifonico della Cappella Sistina è pronto a sbarcare oltreoceano. Per la prima volta in 30 anni, ‘‘gli urlatori della Sistina’‘ – come vengono soprannominati – si esibiranno in una mini tournée negli Stati Uniti. Il gruppo di cantori, composto da 20 adulti e 30 ragazzi, è il più antico al mondo, creato oltre 500 anni fa da Papa Sisto IV. Sono in pochi fortunati a potersi permettere di accompagnare con la loro voce le messe del Santo Padre.

‘‘Cantare nel coro della Cappella Sistina è un’esperienza unica. Non solo dal punto di vista spirituale, la presenza vicino al Santo Padre, cantare per la sua messa…’‘, spiega Alessio D’Aniello, baritono. Concorda con lui l’altus
Diego Gaston Zamedio: “Per me cantare nel coro della Cappella Sistina è il massimo, perché sono il primo argentino a cantare in questo coro, sono argentino come il Papa. Quindi è il massimo a cui uno può aspirare musicalmente e spiritualmente’‘.

Il coro si esibirà a settembre a New York, Washington e Detroit.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Italia, comunità Lgbt critica il Vaticano per la condanna di maternità surrogata e gender

Sanremo 2024: Geolier vince la serata cover tra i fischi dell'Ariston, le pagelle di Euronews

Sanremo: dal ritorno di Allevi al ballo del qua qua di Travolta, la seconda serata