ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L’Ue dice no ai doppi standard nel cibo

L’Ue dice no ai doppi standard nel cibo
Dimensioni di testo Aa Aa

Basta con i doppi standard nella qualità del cibo fra Europa dell’est e dell’ovest. Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, al termine di un incontro con il primo ministro slovacco Robert Fico, ne ha appoggiato le rimostranze.

“Il popolo slovacco, i consumatori slovacchi – ha detto Juncker – hanno il diritto assoluto di avere prodotti della stessa qualità che nei paesi dell’est. Non stiamo prendendo quest’argomento alla leggera. È un argomento in cui dobbiamo provare in quanto Commissione, in quanto Unione europea, che in Europa non ci sono cittadini di serie B. Tutti i cittadini godono di uguali diritti perché hanno uguale dignità”.

La questione viene sollevata regolarmente dagli eurodeputati dei paesi entrati più di recente nell’Unione: prodotti alimentari venduti da multinazionali nei paesi dell’Europa orientale contengono ingredienti diversi, di qualità inferiore, rispetto a prodotti venduti, con lo stesso nome, nei paesi dell’ovest.