EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Trump propone appoggio per il caso di Charlie Gard

Trump propone appoggio per il caso di Charlie Gard
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

Il caso disperato di Charlie Gard non poteva sfuggire ad un Tweet di Donald Trump: il Presidente degli Stati Uniti è intervenuto attraverso internet per dichiarare la disponibilità dell’amministrazione ad appoggiare i genitori del bimbo di 10 mesi, affetto da una malattia genetica incurabile e in fase terminale.

L’intervento di Trump, che non ha avuto comunicazioni dirette con i genitori Chris Gard e Connie Yates contattati dall’amministrazione attraverso il governo britannico, è arrivato dopo quello di Papa Francesco e dopo la dichiarazione di disponibilità del Bambin Gesù di Roma ad accogliere il neonato per accompagnare gli ultimi momenti.

Il caso di Charlie, affetto da una malformazione genetica di cui sono noti soltanto sedici casi al mondo, si è trasformato in battaglia legale: tre gradi di giudizio della giustizia britannica hanno dato ragione ai medici che intendono interrompere le cure.

If we can help little #CharlieGard, as per our friends in the U.K. and the Pope, we would be delighted to do so.

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 3 luglio 2017

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Kate Middleton annuncia di avere il cancro: messaggi per la principessa da tutto il mondo

Diagnosi di tumore per re Carlo III, il principe William e Camilla assumeranno impegni pubblici

Regno Unito: diagnosticato un tumore a Re Carlo, lo annuncia Buckingham Palace