ULTIM'ORA

Scandalo degli airbag, la giapponese Takata si dichiara colpevole di frode

Scandalo degli airbag, la giapponese Takata si dichiara colpevole di frode
Dimensioni di testo Aa Aa

La società di componentistica giapponese Takata si è dichiarata colpevole di frode nel cosiddetto scandalo degli airbag.

Takata pagherà una multa da 1 miliardo di dollari per non aver informato il pubblico dei difetti dei sui airbag, difetti di costruzione costati la vita a 16 persone.

Concretamente, gli airbeg di Takata prodotti tra il 2000 e il 2015 si aprivano con forza eccessiva, causando lesioni e ferite a guidatori e passeggeri.

La giustizia americana punta all’estradizione di 3 ex-manager Takata dal Giappone per intentare un processo penale.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.