Francia: lo stupro di Théo, un incidente per le autorità, ma le periferie non ci stanno

Francia: lo stupro di Théo, un incidente per le autorità, ma le periferie non ci stanno
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Cortei in varie città e scontri a Bobigny,

PUBBLICITÀ

Continuano le manifestazioni di protesta in Francia in seguito al cruento arresto di un ragazzo a inizio febbraio.

Tre poliziotti sono accusati di violenze, uno di stupro, ma la cosiddetta Police des polices, l’organismo che veglia sull’operato delle forze dell’ordine ha concluso la sua inchiesta dicendo che non si è trattato di un’aggressione intenzionale, da qui il ritorno dei cortei.

Dice una ragazza:

Da quando ho saputo quello che è successo, i poliziotti li odio. Soprattutto dopo che hanno detto che si è trattato di un incidente, mentre è impossibile che si sia trattato di un incidente.

A Bobigny, nell’hinterland di Parigi, là dove c‘è il Palazzo di giustizia, la manifestazione con circa 3mila persone, dapprima pacifica, è degenerata in scontri verso la fine. Malgrado gli appelli alla calma giunti dalla vittima, Théo, che è ancora ricoverato, e dalla sua famiglia, alcune centinaia di dimostranti hanno rotto vetrine e lanciato petardi. Gli agenti hanno reagito con i lacrimogeni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Agricoltori francesi: le ragioni della protesta ai microfoni di Euronews

Parigi: uomo accoltella tre persone in stazione, aveva patente di guida italiana

Francia: verso la fine delle proteste degli agricoltori dopo le promesse di Attal, alcuni resistono