Germania: le autorità greche confermano la provenienza del rifugiato accusato di omicidio

Germania: le autorità greche confermano la provenienza del rifugiato accusato di omicidio
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le autorità greche hanno ufficialmente confermato che il profugo afghano, arrestato con l’accusa di aver violentato e ucciso una studentessa tedesca aveva già colpito a Corfù nel…

PUBBLICITÀ

Le autorità greche hanno ufficialmente confermato che il profugo afghano, arrestato con l’accusa di aver violentato e ucciso una studentessa tedesca aveva già colpito a Corfù nel 2013.

Hussein, questo il suo nome, è stato identificato attraverso le impronte digitali. In Grecia era stato arrestato ma poi era riuscito a fuggire e arrivare in Germania.

L’omicidio di Maria Ladenburger è avvenuto a Friburgo il 16 ottobre scorso. La vittima, di 19 anni, è stata trovata annegata in un fiume. La giovane greca aggredita tre anni fa è invece riuscita a salvarsi. Hussein è ritenuto un minore, ma ora le autorità dovranno verificare l’età esatta. In Grecia giàtre anni fa aveva dichiarato di avere 16 anni e di provenire dall’Iran.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il sospettato per la scomparsa di Maddie McCann a processo in Germania: è accusato di stupro

Ucraina, il libro per bambini scritto da una rifugiata: Kateryna di 10 anni

Germania, un 17enne entra con un coltello in un liceo: quattro feriti, due gravi