EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

UNHCHR Al Hussein: populisti alla Trump e Isis usano la stessa propaganda

UNHCHR Al Hussein: populisti alla Trump e Isis usano la stessa propaganda
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L’autoproclamato Stato Islamico e leader populisti come Donald Trump o Geert Wilders usano le stesse tecniche di propaganda.

PUBBLICITÀ

L’autoproclamato Stato Islamico e leader populisti come Donald Trump o Geert Wilders usano le stesse tecniche di propaganda.

A dirlo è l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani Zeid Ra’ad Al Hussein. Già ambasciatore di Giordania negli Stati Uniti, Al Hussein ha citato ugualmente il Premier ungherese Victor Orban, la leader del Front National Marine Le Pen e il capofila degli euroscettici britannici Nigel Farage.

“Non metto certo sullo stesso piano le azioni della demagogia nazionalista con quelle di Daesh che sono atti mostruosi, abominevoli, i militanti di Daesh devono essere portati davanti alla giustizia. Ma nei modi della comunicazione, nell’uso di mezze verità e brutali semplificazioni, la propaganda dell’Isis impiega tattiche simili a quelle del populismo” ha detto.

Parlando all’inaugurazione della fondazione per la pace, la giustizia e la sicurezza de L’Aja, Al Hussein ha poi messo in guardia sulle conseguenze nefaste cui porterebbero le ricette del populismo.

“Le comunità si isoleranno, chiudendosi in un’ostilità dominata dalla paura, populisti assieme a populisti ed estremisti alla loro guida. In un’atmosfera carica di odio a punto tale che si rischierà di cadere rapidamente in violenze colossali. Dobbiamo evitare che si vada in questa direzione” ha concluso Al Hussein.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Eid al-Fitr: festeggiare la fine del Ramadan a Roma

Gaza, finisce un Ramadan di guerra per i palestinesi: l'Eid al-Fitr nella Striscia

Sovranisti riuniti a Roma, Salvini: "No a von der Leyen, Macron guerrafondaio"