EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Turchia incrementa gli attacchi al confine con la Siria, Erdogan: "Andiamo avanti"

Turchia incrementa gli attacchi al confine con la Siria, Erdogan: "Andiamo avanti"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Turchia ha incrementato l’offensiva nel nord della Siria, nell’area di confine.

PUBBLICITÀ

La Turchia ha incrementato l’offensiva nel nord della Siria, nell’area di confine. 40 civili sono stati uccisi da colpi d’artiglieria turchi secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, 25 terroristi curdi secondo Ankara. Erdogan ha ribadito che andrà avanti “con la medesima foga” per colpire sia i combattenti curdi sia i jihadisti dello Stato islamico.

Il Califfo ha già perso diverse località, come Jarablus e Manbij. Obiettivo di Ankara è ora assumere il controllo di Manbij, strappata nelle scorse settimane agli jihadisti dalla coalizione delle Forze democratiche siriane (Sdf) a maggioranza curda. “Le milizie curde dell’Unità di protezione popolare stanno compiendo una pulizia etnica. Devono ritirarsi a est dell’Eufrate, altrimenti saranno un obiettivo” militare per la Turchia, ha ribadito il ministro degli Esteri di Ankara, Mevlut Cavusoglu.

La tensione tra turchi e curdo-siriani è alle stelle. Per Ankara Manbij era un limite invalicabile. L’operazione Scudo sull’Eufrate è stata lanciata dopo la partecipazione dei combattenti curdi alla liberazione di Manbij.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Turchia bombarda milizie curde in Siria

Siria, morti e feriti per un attacco aereo russo in un'area controllata dalle milizie ribelli

La Grecia respinge le accuse di brutalità contro i migranti, inclusi i presunti abbandoni in mare