EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Strage Orlando, Fbi pubblica telefonate di Mateen durante sparatoria

Strage Orlando, Fbi pubblica telefonate di Mateen durante sparatoria
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il Dipartimento di Giustizia Americano e l’Fbi hanno reso pubblici i tabulati delle telefonate che Omar Mateen ha effettuato durante l’assalto al Pulse, il locale gay in cui ha fatto irruzione armato

PUBBLICITÀ

Il Dipartimento di Giustizia Americano e l’Fbi hanno reso pubblici i tabulati delle telefonate che Omar Mateen ha effettuato durante l’assalto al Pulse, il locale gay in cui ha fatto irruzione armato nella notte di sabato 11 giugno. Un documento che secondo le autorità dimostra la rapidità dell’intervento delle forze dell’ordine.

“La cronologia basata sulle comunicazioni dimostra chiaramente che i nostri agenti sono intervenuti nel club nell’arco di non molti minuti e hanno aperto il fuoco contro il sospetto attentatore. È importante sottolinearlo perchè i primi momenti del blitz hanno costretto l’uomo a indietreggiare, ad interrompere la sparatoria e barricarsi nel bagno con alcuni ostaggi” ha detto in conferenza stampa John Mina, Capo della Polizia di Orlando, Florida.

L’attentato è costato la vita a 49 persone; 50 i feriti. Durante le telefonate al 911 – numero d’emergenza della polizia – Mateen ha dichiarato di agire a nome dell’autoproclamato Stato Islamico. Elemento tutt’ora al vaglio degli inquirenti.

ORLANDO: Transcript of Orlando shooter Omar Mateen’s first 911 call – vsevolod_tk</a><a href="https://t.co/T73y5oTO1g">pic.twitter.com/T73y5oTO1g</a></p>&mdash; Conflict News (Conflicts) 20 giugno 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Veglia a Orlando a una settimana dalla strage del Pulse

Orlando: l'addio dei familiari alle vittime del Pulse, l'Fbi continua a indagare

Florida: Obama rende omaggio alle vittime di Orlando