EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

USA: Trump ha abbastanza delegati per la nomination

USA: Trump ha abbastanza delegati per la nomination
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Donald Trump ha superato il numero di 1237 delegati necessari per la nominaton come candidato repubblicano alla Casa Bianca.

PUBBLICITÀ

Donald Trump ha superato il numero di 1237 delegati necessari per la nominaton come candidato repubblicano alla Casa Bianca.
Lo ha dichiarato il miliardario stesso, che ha incluso nel calcolo l’impegno di voto di alcuni delegati ‘unbound’, non vincolati.

L’annuncio è arrivato mentre Trump era in Nord Dakota per un discorso sull’energia durante una conferenza sul petrolio.

“Le persone che mi appoggiano ci hanno portato al di sopra della vetta” ha affermato Trump. “Dal Nord Dakota è arrivato un messaggio forte oggi e l’ho molto apprezzato, non lo dimenticherò.”

La sua nomination divide gli statunitensi e Barack Obama gli riserva continuamente aspre critiche.
Ma Trump interpreta il sentire di una parte del Paese.

“Penso che rappresenti la nostra voce” sostiene un abitante della Carolina del Nord, Vince Soto. “È ora di allontanare le persone che occupano i vertici e che sono al governo e di ridare il Paese al popolo. Penso che lui sia la persona giusta per farlo.”

“Per me è solo un bullo razzista” esclama invece Lynda Hughes, dello Stato di Washington. “È molto triste che l’America sia arrivata a questo punto.”

Trump afferma che, se sarà alla Casa Bianca, ritirerà l’adesione degli Stati Uniti agli accordi sul clima e sull’ambiente che condizionano l’industria energetica e promette che come vicepresidente sceglierà una donna o un esponente di una minoranza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti, al coro di Dem che chiede il ritiro di Biden si sarebbero aggiunti Obama e Pelosi

Trump accetta la nomination repubblicana: il racconto dell'attentato e i rapporti con Orbán e Russia

Usa, il discorso di Vance alla convention repubblicana: "Con Biden America più povera e debole"