EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Cina: apre il Congresso Nazionale del Popolo, crescita resta lenta

Cina: apre il Congresso Nazionale del Popolo, crescita resta lenta
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La crescita della Cina frenerà ancora: è quanto emerge in apertura del congresso annuale del Congresso Nazionale del Popolo cui partecipano circa

PUBBLICITÀ

La crescita della Cina frenerà ancora: è quanto emerge in apertura del congresso annuale del Congresso Nazionale del Popolo cui partecipano circa 3000 delegati e che annuncia le linee principali del prossimo piano quinquennale.

La Cina fissa una soglia minima della crescita di almeno il 6,5% (l’anno scorso aveva chiuso al 6,9%), il tasso più basso nel giro di un quarto di secolo, lontano da quelli a due cifre degli anni duemila. Lo ha confermato il primo ministro Li Keqiang, secondo il quale il Paese “fa fronte a grandi difficoltà” e “deve prepararsi a una dura battaglia”. Per sostenere l’attività economica – ha aggiunto Li – saranno attuale misure di stimolo fiscale che faranno aumentare il deficit di bilancio, al 3% nel 2016, il più elevato da almeno due decenni.

La seconda economia mondiale, in difficoltà per il calo della domanda interna ed esterna, intende ristrutturare l’industria pesante in particolare, con il taglio di 5-6 milioni di posti di lavoro. Ma dieci nuovi milioni di posti saranno creati nelle città, ha affermato Li.

Le priorità del Paese vengono illustrate anche in modo inusuale, più adatto al pubblico dei giovani cinesi, un cartone animato con protagonista il presidente Xi Jinping.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

35 anni da piazza Tiananmen: il mondo ricorda il massacro del 4 giugno 1989, la Cina no

Putin in Cina: Xi mi ha parlato della tregua olimpica in Ucraina sostenuta da Macron

Putin a Pechino con Xi Jinping: "Pronti a negoziare sull'Ucraina, partiamo dalla proposta cinese"