EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

I militanti dell'Isis posticipano l'ultimatum per l'esecuzione dell'ostaggio croato rapito in Egitto

I militanti dell'Isis posticipano l'ultimatum per l'esecuzione dell'ostaggio croato rapito in Egitto
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sarebbe stato prolungato di altre 48 ore l’ultimatum dei jihadisti egiziani, che si sono detti parte del Isis, per liberare il croato che tengono in

PUBBLICITÀ

Sarebbe stato prolungato di altre 48 ore l’ultimatum dei jihadisti egiziani, che si sono detti parte del Isis, per liberare il croato che tengono in ostaggio dallo scorso 22 luglio. Il primo ultimatum, anch’esso di 48 ore, è scaduto venerdì pomeriggio.

Il sindaco della piccola città d’origine dell’ostaggio racconta l’apprensione con cui si vivono le ultime ore. “Personalmente sono molto triste, come tutti i cittadini croati. Sono molto preoccupata. Aspettiamo, contiamo i minuti che passano aspettando un esito positivo. Speriamo che il nostro Tomislav torni presto a casa”

Tomislav Salopek, 31 anni, dipendente di un’azienda francese, è stato rapito al Cairo da uomini armati da uomini armati e incappucciati mentre andava al lavoro in auto. I militanti avevano richiesto in cambio il rilascio di alcune prigioniere musulmane da parte del governo del Cairo, senza però fornire ulteriori dettagli.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele: attacco con coltello in un centro commerciale in Galilea, due morti compreso attentatore

Russia, sequestro di guardie in un carcere a Rostov: uccisi detenuti dell'Isis da forze speciali

Terrorismo in Francia: arrestato ucraino filorusso, stava preparando un ordigno esplosivo