ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Bikers nazionalisti russi depongono fiori ad Auschwitz

Bikers nazionalisti russi depongono fiori ad Auschwitz
Dimensioni di testo Aa Aa

“I lupi della notte” – gli ultranazionalisti biker russi il cui leader Aleksandr Zaldostanov è amico del Presidente russo Vladimir Putin – hanno aggirato il divieto d’ingresso della Polonia e hanno si sono recati ad Auschwitz per deporre di fiori.

I motociclisti erano stati bloccati i giorni scorsi alla frontiera tra Bielorussia e Polonia, in corrispondenza del posto di frontiera di Brest. La maggior parte ha dunque aggirato il blocco raggiungendo la Polonia in auto o in aereo, per poi incontrare i “colleghi” bikers polacchi che hanno fornito loro delle motociclette.

Il viaggio, cominciato a Mosca la settimana scorsa, sin compie sulle orme dell’Armata Rossa e la meta ultima è Berlino, da raggiungere in tempo per il 9 di maggio, giorno delle commemorazioni del 70esimo anniversario della vittoria dell’Unione Sovietica contro la Germania Nazista.