EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Cipro Nord. Si andrà al ballottaggio tra il candidato della riunificazione ed il presidente uscente, nazionalista.

Cipro Nord. Si andrà al ballottaggio tra il candidato della riunificazione ed il presidente uscente, nazionalista.
Diritti d'autore 
Di Stefano Cutillo
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

È arrivato secondo, ma festeggia la vittoria, il candidato progressista alla presidenza della Repubblica non riconosciuta di Cipro Nord. Mustafa

PUBBLICITÀ

È arrivato secondo, ma festeggia la vittoria, il candidato progressista alla presidenza della Repubblica non riconosciuta di Cipro Nord.

Mustafa Akinci, ha ottenuto il 26,9% delle preferenze, meno di un punto e mezzo in meno del presidente uscente, il nazionalista Dervis Eroglu, alla testa dell’entità turca di Cipro Nord da cinque anni (28,2%).
Nel 2010 Eroglu vinse a man bassa, oltre il 50% dei voti che gli valsero la poltrona al primo turno elettorale, ma stavolta nella comunità turca di Cipro Nord spira un vento ben diverso. Il nazionalismo turco ha meno presa e sono in molti a chiedere la riunificazione dell’isola.

Imporre il ballottaggio tra Akinci ed Eroglu viene considerato un messaggio della gente che vuole un cambiamento.

In strada è facile raccogliere commenti entusiasti.
“Mi congratulo con la gente per il loro coraggio nel chiedere un cambiamento. La nostra gente ha mostrato di avere coraggio. L’hanno fatto per sé stessi. Sono certa che anche al ballottaggio andrà bene”.

“Vedremo giorni migliori. La pace a Cipro non può essere impedita”.

I negoziati per la riunificazione con la Repubblica di Cipro, nella metà meridionale dell’isola, sono interrotti da un anno e mezzo.
Akinci è visto come il candidato più propenso a riaprirli rapidamente.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: salpa da Cipro il secondo carico di aiuti per i palestinesi

Corridoio umanitario per Gaza, il presidente di Cipro: "Sia un modello"

Aiuti umanitari a Gaza: in attesa di partire da Cipro la nave della Open Arms