Il capo del Pentagono in Afghanistan, gli USA potrebbero ritardare il ritiro delle truppe

Il capo del Pentagono in Afghanistan, gli USA potrebbero ritardare il ritiro delle truppe
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

È l’Aghanistan la destinazione del primo viaggio ufficiale del nuovo numero uno del Pentagono. Ashton Carter, che ha giurato martedì scorso, ha

PUBBLICITÀ

È l’Aghanistan la destinazione del primo viaggio ufficiale del nuovo numero uno del Pentagono. Ashton Carter, che ha giurato martedì scorso, ha voluto incontrare gli ufficiali in loco per fare il punto sul processo di ritiro delle truppe americane dal Paese.

Gli accordi fra Stati Uniti e Afghanistan prevedevano la riduzione dei militari da 10.000 a 5000 uomini entro la fine del 2015, per poi completare il ritiro nel 2016.

Il Paese tuttavia ha vissuto il suo anno più sanguinoso e violento dall’inizio del conflitto con i taleban, nel 2001, dopo l’attentato alle Torri gemelle.

Barack Obama, pressato dalle autorità afgane, sta valutando se allungare i tempi di permanenza delle truppe, per garantire il passaggio di testimone alle forze locali in un clima il più sicuro possibile.

Sono stati oltre 5000 i soldati e i poliziotti afghani uccisi l’anno scorso, circa 3700 i civili.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: uccisi tre figli del leader di Hamas Haniyeh in un bombardamento israeliano

Yemen: cinque attacchi Houthi verso navi di Regno Unito, Israele e Usa nel Mar Rosso

New York, avvertito terremoto magnitudo 4,8 con epicentro in New Jersey, chiusi gli aeroporti