ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Torna in piazza la società civile statunitense. In migliaia manifestano contro il razzismo

Lettura in corso:

Torna in piazza la società civile statunitense. In migliaia manifestano contro il razzismo

Torna in piazza la società civile statunitense. In migliaia manifestano contro il razzismo
Dimensioni di testo Aa Aa

Giustizia per tutti, senza discriminazioni.
È questo il grido che si è riversato nelle strade delle principali città degli Stati Uniti. All’unisono migliaia di persone a Chicago, New York, Washington, Oakland hanno manifestato, ancora una volta, contro il razzismo.

“Guardate queste migliaia di manifestanti – ha detto il reverendo Al Sharpton, del National Action Network. dalla tribuna di Washington – Sono bianchi, neri, ci sono giovani e vecchi. Loro rappresentano l’America”.

Oltre alle piazze in contemporanea è partita proprio dall’organizzazione National Action Network del reverendo Sharpton la campagna indirizzata al Congresso per ottenere una legge sul ruolo dei procuratori federali e sulla riforma delle forze dell’ordine.

Scandendo lo slogan “Mani in alto, non sparate” e con anche le immagini dei volti di afroamericani vittime degli agenti, i manifestanti hanno chiesto la fine delle discriminazioni per il colore della pelle.

I cortei per la maggior parte pacifici, e affollati molto più del previsto hanno registrato una ventina di arresti, dopo il blocco del traffico, come nel caso di Boston, dell’autostrada.